Manutenzione aree verdi

Manutenzione aree verdi

manutenzione aree verdi

manutenzione aree verdi

La CleanEco offre un servizio di manutenzione aree verdi,manutenzione annuale di giardini e parchi predisponendo piani di intervento a cadenza regolare. Eseguiamo sfalci su aree verdi, pubbliche e private di tutte le dimensioni con raider, trattorini e tosaerba a spinta, finiture con decespugliatori, pulizia di scarpate da erbe infestanti e rovi, decespugliamento con mezzi meccanici oppure chimici (diserbanti). La CleanEco provvede anche alla raccolta del materiale di risulta oppure al taglio con sminuzzamento fine “Mulching” del tagliato che si trasforma in humus per il terreno.

• progettazione ed installazione di impianti automatici di irrigazione
• impianto di manti erbosi
• annaffiatura di manutenzione
• sfalcio erba, raccolta residui, trasporto a discarica dei rifiuti erbacei
• zappatura e manutenzione aiuole
• potatura piante ornamentali
• trattamenti antiparassitari
• trattamenti specifici contro la processionaria

Ogni operazione di manutenzione aree verdi ordinaria e strordinaria o programmata, viene puntualmente coordinata e programmata insieme al cliente per poter permettere il controllo dello stato dei lavori.

Esibire spazi verdi gradevoli e costantemente ben curati è sempre un ottimo biglietto da visita, sia che si tratti di giardini privati che di aree verdi aziendali. Pertanto il nostro servizio di manutenzione delle aree verdi, attraverso l’ausilio di personale esperto e di attrezzature specializzate, è rivolto sia ai privati che alle aziende.

 

Risolviamo i tuoi problemi quali essi siano relativamente alla manutenzione delle aree verdi. Proponiamo manutenzioni ordinarie e straordinarie o di recupero, sia per aree pubbliche che private. Ci avvaliamo delle migliori tecnologie e del personale più esperto. Usiamo trattamenti assolutamente ecologici ed ecocompatibili.Offriamo la migliore soluzione per la cura e la manutenzione di aree verdi, giardini, bonifica e concimazione del terreno, potatura di piante di basso ed alto fusto, realizzazione di giardini e impianti di irrigazione automatici, potature e disinfestazione con rimozione di sfalci e materiale di scarto.

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Winamp preme lo stop

Winamp preme lo stop

Un anonimo messaggio in rilievo sulla homepage annuncia la sentenza di morte per lo storico lettore multimediale, frutto di una software house altrettanto fondamentale per la storia di Internet. Winamp sparirà dalla Rete, semplicemente

Roma – L’annuncio è comunicato in sordina tramite un messaggio in rilievo sulla pagina di download del programma: di qui a un mese, Winamp.com e servizi web associati “non saranno più disponibili” e l’omonimo lettore di file multimediali non potrà più essere scaricato. Un messaggio stringato e anonimo che mette fine a una storia durata 15 anni.Winamp nacque nel 1997 dal lavoro degli sviluppatori di Nullsoft, esplodendo in popolarità grazie al coevo fenomeno della condivisione dei file musicali in formato MP3 per poi essere inghiottito, dopo soli due anni di vita, dal corpaccione di AOL, con una cessione dal valore di 80 milioni di dollari.

Dopo Winamp i programmatori originari hanno continuato a fare la storia di Internet dando alla luce – tra le altre cose – il protocollo Gnutella per il file sharing decentralizzato, mentre Nullsoft ha continuato a operare come sussidiaria della corporation statunitense aggiornando in maniera costante uno dei lettori multimediali più popolari, fino ad aggiungere, nelle ultime release, il supporto per gadget mobile (Android), i sistemi Mac OS X e Windows 8.

Le voci degli insider testimoniano come Winamp abbia continuato a generare ricavi per circa 6 milioni di dollari all’anno, mantenendo la posizione di player multimediale preferito da un numero significativo di utenti di PC grazie alla sua versatilità, l’espandibilità con un sistema di plug-in e l’alto numero di formati multimediali – soprattutto audio – leggibili dal software.

Quali dunque le motivazioni dietro la chiusura dello storico programma? Sempre gli insider parlano di pessimo management e di una gestione irresponsabile da parte di AOL, una corporation che pare avere poco a cuore le esigenze dei propri utenti. Molti avevano previsto la triste fine dell’avventura di Winamp anni or sono, la fine è ora arrivata, con un po’ in ritardo rispetto alle Cassandre del 1999.

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Ricambi Folletto

Ricambi Folletto

Vendita all’ingrosso e dettaglio di casalinghi, ferramenta, materiale elettrico e ricambi folletto. L’azienda opera nel commercio ambulante e nella vendita e distribuzione on-line dei prodotti. Punto di forza e di riferimento per gli utenti è la grande e nutrita varietà di articoli in magazzino, che Le Euroricambi riesce a mettere sul mercato a prezzi che non hanno paragoni. Abbiamo il più vasto assortimento del mercato di ricambi folletto vorwerk.

ricambi folletto

Ricambi Folletto

Un pò di storia….

La Vorwerk nacque nel 1883 fondata dai fratelli Carl e Adolf Vorwerk come azienda produttrice di tappeti e, dal 1920 di grammofoni. A seguito della crisi economica del 1929 e della diffusione della radio l’azienda entrò in crisi. L’ingegnere Engelbert Gorissen ebbe l’idea di costruire un aspirapolvere partendo dai motori invenduti dei grammofoni.[1]

Il primo modello entrò in produzione il 30 maggio 1930 e fu il 30. Il blocco motore e l’attacco del sacco erano in alluminio mentre il bastone era di legno ed aveva solo un avvolgicavo. Funzionava a 160 volt con una potenza di 90 watt. Nonostante il prezzo basso non ebbe molto successo, fino a quando l’azienda non decise di passare al sistema di vendita porta a porta. L’Italia fu il primo mercato al di fuori della Germania dove la Vorwerk iniziò a vendere il suo Folletto, a partire dal 1938, ed è tuttora uno dei principali mercati dell’azienda.

Nel 1949 venne raggiunto il primo milione di apparecchi venduti.

Vendita all’ingrosso e dettaglio di casalinghi, ferramenta, materiale elettrico e ricambi folletto. L’azienda opera nel commercio ambulante e nella vendita e distribuzione on-line dei prodotti. Punto di forza e di riferimento per gli utenti è la grande e nutrita varietà di articoli in magazzino, che Le Euroricambi riesce a mettere sul mercato a prezzi che non hanno paragoni. Abbiamo il più vasto assortimento del mercato di ricambi folletto vorwerk.

Ricambi Folletto

Ricambi Folletto

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mondo Mobili – Mobilificio Frosinone

Mondo Mobili – Mobilificio Frosinone

Mondo Mobili – Mobilificio Frosinone

Mondo Mobili opera da più di 30 anni nell’ambito dell’arredamento e vanta una grande esperienza nel settore che ci ha permesso negli anni di scegliere prodotti assolutamente all’avanguardia che garantiscono il migliore equilibrio tra qualità e prezzo.
I mobili che vengono proposti sono realizzati da ditte selezionate nel tempo, in base ai requisiti di affidabilità, qualità, innovazione, design grazie ad un’attenta selezione dei marchi Made in Italy. Mondo Mobili e’ il posto ideale dove una coppia di sposi puo’ occuparsi dell’arredamento della propria casa e dove trovare camere da letto, cucine componibili, sale da pranzo, camerette, divani ed elettrodomestici di ogni marca. Cominciando dalla Berloni per la cucina dei sogni, diversi sono i marchi che la nostra azienda può garantire ai propri clienti, per la realizzazione di ogni soluzione d’arredo dal classico,al moderno, al rustico.
Mondo Mobili offre soluzioni per l’arredo di ogni spazio, mettendo a disposizione della clientela uno staff di specialisti nel settore della progettazione d’interni, ed agli sposi che arredano  la propria casa, Mondo Mobili regala un preziosissimo complemento d’arredo.

mondo mobili

mondo mobili

 

Mondo Mobili – cucine Mobilturi

Ad oggi Mobilturi si attesta tra le prime cinque produttrici di cucine per volume di vendite, con molteplici modelli dall’ottimo design, disponibili in numerosi colori, finiture di alto pregio e materiali resistenti.
Gli stabilimenti industriali si estendono su una superficie di 20,000 mq e dispongono delle tecnologie più avanzate.
Il Personale specializzato guida il cliente nella progettazione di soluzioni personalizzate, attraverso un contatto diretto e costante.
Sempre in linea con l’orientamento al cliente, Mobilturi si distingue per la rapidità nell’evasione degli ordini e la tempestività delle consegne con mezzi propri che abbinati all’efficiente organizzazione commerciale rendono l’azienda fortemente competitiva.
Il pay off “Una cucina per tutti” esprime la mission di Mobilturi: offrire un’ampia gamma di modelli ad un target differenziato per preferenze, stili di vita e potere d’acquisto.
La cucina come un investimento di alta qualità con prezzi accessibili a tutti.

 

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Reti LAN Frosinone

reti lan frosinone

sig.net

Reti LAN Frosinone

Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi, a mezzi di collegamento wi-fi, oppure con un sistema misto. Il sistema consente a questi dispositivi di comunicare tra loro e di condividere informazioni, risorse e connessioni internet. Le reti possono avere dimensioni differenti ed è possibile ospitarle in una sede singola oppure dislocarle in tutto il mondo. Una rete locale LAN (local area network) è alla basa della condivisione delle risorse di ogni ufficio, scuola,pubblica amministrazione e di ogni gruppo di lavoro che preveda l’utilizzo di più risorse contemporaneamente e condivise. Questa necessità, oramai irrinunciabile, di base, richiede l’installazione di un’infrastruttura affidabile e funzionale, pensata e progettata per funzionare correttamente in funzione delle necessità degli utenti. Differenti esigenze, determinano anche impianti diversi e costi di installazione diversi.
Installiamo impianti di rete lan di qualsiasi dimensione e per le più disparate esigenze:dalla condivisione del lavoro, alla condivisione delle risorse internet, all’ottimizzazione dei processi lavorativi, fino alla video sorveglianza,al controllo remoto ed alla raccolta delle comande per strutture che operano nel settore food & beverage, così come cablaggi strutturati per alberghi o luoghi di accoglienza e dorsali lan all’interno di strutture di grandi dimensioni. Operiamo in capannoni,uffici, magazzini, bar, ristoranti, verso piccole, medie e grandi imprese, liberi professionisti e studi associati, con soluzioni chiavi in mano, che vanno dalla progettazione dell’impianto fino alla posa in opera e configurazione di terminali, tablet, stampanti, scanner di rete, unità di back -up, server ecc… Per strutture con esigenze più complesse, abbiamo offerte più articolate, che spaziano dalla configurazione di reti geografiche complesse, condivisione server, interconnessione unità locali e punti vendita, distribuzione software in cloud o in rete, back-up sincronizzati, controllo punti vendita a distanza. Uno sguardo alla sezione impiantistica del sito internet, vi permetterà di documentarvi con le immagini sulla tipologia di impianti che installiamo, mentre la sezione posa in opera, vi permetterà di avere un’idea più chiara delle soluzioni proposte e realizzate presso i nostri clienti.
Reti LAN Frosinone In informatica e telecomunicazioni una Local Area Network (LAN) (rete in area locale o più semplicemente rete locale in italiano) è una tipologia di rete informatica contraddistinta da un’estensione territoriale non superiore a qualche chilometro.L’implementazione classica di LAN è quella che serve un’abitazione o un’azienda all’interno di un edificio, o al massimo più edifici adiacenti fra loro (campus).L’estensione territoriale limitata di una LAN favorisce la velocità della trasmissione dati, che inizialmente era tra i 10 Mbps e i 100 Mbps mentre le LAN più recenti operano poi fino a 10 Gbps. La LAN inoltre, sempre in conseguenza dell’estensione territoriale limitata, presenta bassi ritardi e pochissimi errori.Se si escludono le linee di utenza domestiche si può affermare che le reti LAN sono l’unità minima di base della rete Internet essendo queste interconnesse tra loro a formare reti metropolitane (MAN) e poi infine reti geografiche (WAN) dalla cui interconnessione prende origine Internet stessa. Sotto questo punto di vista le reti locali, assieme ai loro protocolli, sono classificabili come reti per l’accesso a Internet.
I vantaggi tipici di una LAN sono:

  • condivisione di dati e programmi;
  • condivisione di un collegamento a Internet unico per più PC;
  • condivisione di accesso a risorse hardware (stampanti, periferiche fax, modem, etc.);
  • riduzione dei costi grazie alla condivisione;
  • standardizzazione delle applicazioni;
  • gestione più efficiente di dati, comunicazione e pianificazioni.
Caratteristiche Esistono diversi tipologie di reti locali in grado di soddisfare le esigenze di uffici o aziende di piccola, media, grossa dimensione, tutte caratterizzate dai seguenti tre elementi fondamentali:

  • sicurezza
    • Assicurare la destinazione corretta del flusso di dati ed evitarne l’intercettazione.
    • Garantire un rischio di guasto bassissimo.
  • prestazione
    • Velocità di trasmissione dei dati nella rete.
  • fattibilità
    • Facile costruzione della rete in base al luogo e ai materiali.
Ambienti di rete

  1. Rete Peer-to-peer
  2. Sistemi Client/Server
Distinzione per tipologia della rete
Rete a stella o stella estesa

È caratterizzata da un punto centrale, centrostella, che può essere uno switch o un elaboratore e diversi host connessi ad esso. La rete a stella diventa a stella estesa quando al posto di un host collegato al centrostella c’è un altro apparato attivo, switch o hub con a sua volta altri host collegati ad esso.

Pregi e difetti della rete a stella

 

Pregi:

  • un guasto ad un host non compromette le comunicazioni degli altri;
  • comunicazioni sicure e difficilmente intercettabili tra un host e l’altro (con l’uso dello switch).
  • basso traffico di pacchetti per gli host (con l’uso dello switch)

Difetti:

  • elevato traffico sul centrostella;
  • rottura del centrostella con conseguente interruzione delle comunicazioni per tutti gli host.
Rete a busOgni host è collegato in modo lineare attraverso un cavo (linea, dorsale o segmento).Rete a bus

Pregi e difetti della rete a bus

 

Pregi:

  • reti semplici da realizzare e poco costose.

Difetti:

  • ogni computer può intercettare le comunicazioni altrui;
  • elevato traffico in tutta la rete;
  • sensibile ai guasti;
  • difficile trovare il guasto.

Rete ad anello e token ring

 Rete ad anello

 Anello tridimensionale

Una rete Token ring, ovvero rete ad anello con passaggio del testimone, è un tipo di rete ad anello in cui la determinazione di quale calcolatore abbia diritto a trasmettere avviene tramite un particolare messaggio, detto token.

Ogni calcolatore è collegato ad altri due formando un cerchio. Questo, ovviamente, a livello concettuale, in quanto nella realtà ciò non avviene, ma la rappresentazione grafica aiuta a capire il funzionamento. All’interno di questa rete solo un calcolatore alla volta può trasmettere, quello in possesso del token. Esso avvia la trasmissione dei dati trasferendoli al calcolatore vicino, il quale lo prende in consegna se è il destinatario, oppure ripetendo a sua volta il segnale verso l’altro calcolatore ad esso collegato, così fino a raggiungere il destinatario. Il destinatario legge i dati ma non li toglie dalla rete, perché i dati torneranno al mittente. Sarà il mittente ad eliminare i suoi dati dalla rete e a rimettere in circolo il testimone.

Quando il calcolatore che è in possesso del token ha terminato la trasmissione dei dati passa il token a quello vicino. Quest’ultimo se deve trasmettere dati inizia la comunicazione, altrimenti cede immediatamente il token senza impegnare il canale. Ogni calcolatore, ogni volta che riceve il token, può trasmettere al massimo un solo frame, quindi deve consegnare il token al terminale vicino.

Ogni terminale prima o poi riceverà il token ed avrà quindi la possibilità di trasmettere. I dispositivi di rete garantiscono la presenza di un solo token sull’anello, e provvedono a rigenerarne uno qualora questo venga perso a causa di guasti nella rete o al calcolatore che l’ha preso in consegna. Quando un host non trova il token invoca un segnale in cui reclama il token (claim token). Se non riceve il testimone, allora ne crea uno nuovo e diventa il monitor della rete.

Nelle reti Token Ring, a differenza di altre, un computer malfunzionante viene automaticamente escluso dall’anello consentendo agli altri di continuare a funzionare regolarmente in rete. In altri tipi di reti ad anello, un computer che non funziona può provocare la caduta di tutta la rete.

Un’implementazione molto famosa di questo tipo di rete è stata commercializzata da IBM.

Pregi e difetti della rete ad anello

Pregi:

  • può coprire distanze maggiori di quelle consentite da altre reti senza l’aggiunta di amplificatori di segnale.

Difetti:

  • esiste il rischio che gli host possano intercettare comunicazioni altrui;
  • elevato traffico in tutta la rete;
  • il guasto di un host compromette la trasmissione di dati.
Rete mesh

Non esiste infrastruttura, ogni nodo che fa parte della rete deve anche provvedere ad instradare i dati che non sono diretti a lui, si comporta a grandi linee come un Router. Molte tecnologie (Bluetooth, WiFi, WiMAX) permettono di creare reti mesh.

Pregi e difetti della rete mesh

 

Pregi:

  • reti semplici da realizzare, non hanno bisogno di infrastruttura, quindi possono essere create ad-hoc per uno scopo e poi spostate;
  • facilmente estendibili.

Difetti:

  • utilizzano protocolli di routing, gestione e sicurezza molto complicati;
  • il mezzo fisico (normalmente wireless) è condiviso, il che riduce la banda.
Distinzione per tempistica di accesso alla reteIn base alla tempistica di accesso alla rete, la LAN si distingue in:

  • rete statica;
  • rete dinamica.

Nella rete statica il tempo di occupazione della rete è diviso in tempi discreti con un algoritmo detto round-robin, per cui una macchina può trasmettere solo se è attivo il proprio turno (time slot). In tale caso però viene sprecato del tempo in quanto, se una macchina non trasmette, il suo tempo va perso.

Nella rete dinamica ogni macchina decide in autonomia se trasmettere o meno e verifica che il canale di comunicazione non sia occupato prima di inviare pacchetti. Questo permette un migliore utilizzo della rete, ma non consente di garantire un tempo minimo di risposta, a meno di non implementare particolari algoritmi di gestione che però aumentano la complessità della rete e ne riducono le prestazioni.

InterconnessioneGli apparati della rete si interconnettono tra di loro attraverso apparati attivi che funzionano a livelli diversi del modello ISO/OSI:

  • livello 1 – hub o repeater
  • livello 2 – switch o bridge
  • livello 3 – router

Reti LAN Frosinone

PONTI RADIO WIRELESS

 

 

 

Nonostante il tradizionale cablaggio in fibra o rame, rimanga comunque il sistema ideale per il trasporto della fonia e dati, a volte non e’ possibile od economicamente conveniente il suo utilizzo.

Si pensi, ad esempio, di dover collegare due (o piu’) sedi aziendali divise da un suolo pubblico: e’ evidente come puo’ risultare estremamente complicato e costoso dover chiedere tutti i permessi necessari agli scavi nonche’ la posa del cablaggio (tipicamente in fibra ottica).

Oppure anche all’interno di una sede aziendale dove per motivi diversi non si voglia effettuare il cablaggio per servire una zona della stessa con telefono e computers.

In questi casi la soluzione “senza fili” utilizzando la trasmissione ottica (Led o Laser Led) oppure via radio e’ quella che risolve il problema.

Possiamo fornire varie ed ampie soluzioni di connettivita’ wireless.

Standard supportati

802.11.b – 11 Mb 802.11.c – 54 Mb 802.11.a – 54 Mb 802.11.g – 54 Mb 802.11.n – 300 Mb 802.16.n – WI MAX

 

Principali Vantaggi dei sistemi senza fili per le telecomunicazioni

  • Idoneita’ a trasmettere ogni tipo di segnale: telefonia, dati, video, ecc..
  • Indipendenza dal fornitore di telecomunicazioni: e’ una rete proprietaria dell’utilizzatore.
  • Altissima affidabilita’ e sicurezza del collegamento su tutto il territorio.
  • Assoluta riservatezza delle informazioni trasmesse: i segnali sono codificati.
  • Alta velocita’ di trasmissione dati limitata solo dal costo.
  • Massima flessibilita’ del sistema.
  • Manutenzione quasi nulla.
  • Costi di gestione nulli o molto convenienti e comunque fissi nel caso siano necessarie concessioni governative per l’utilizzo di frequenze.

Reti LAN Frosinone

Reti LAN Frosinone

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Riparazione Notebook Frosinone

Riparazione Notebook Frosinone

RIPARAZIONE NOTEBOOK,TABLET,SMARTPHONE

riparazione notebook frosinone

sig.net

Le riparazioni dei notebook sono le assistenze più frequenti e delicate che ci vengono richieste, unitamente alle richieste di assistenza su tablet e smartphone e dispositivi touch screen. Nella maggior parte dei casi, interveniamo su alimentazione e jack, effettuando operazioni e le saldature sulle motherboard, ma la casistica delle riparazioni è molto varia e variegata, con la diffusione sempre più frequente di dispositivi mobili; effettuiamo continuamente sostituzioni di schermi, flat di connessione, memorie ram, hard disk, schede di rete, tastiere ecc… Usiamo solo ed esclusivamente parti di ricambio originali e non ricondizionate o compatibili. Siamo in grado di riparare anche tablet e smartphone, apple, samsung,sony, lenovo,mediacom ecc.., e di effettuare le delicate sostituzioni di schermi rotti o touch screen danneggiati.

Nella galleria fotografica che segue, abbiamo voluto documentare per intero, tutto il processo di riparazione di un notebook con l’alimentazione difettosa, seguendone le fasi e documentandole per gli utenti del sito.

Riparazione Notebook Frosinone

IMG_3498.JPGIMG_3499.JPGIMG_3500.JPGIMG_3501.JPGIMG_3503.JPGIMG_3504.JPGIMG_3505.JPGIMG_3507.JPGIMG_3508.JPGIMG_3509.JPGIMG_3511.JPGIMG_3512.JPGIMG_3513.JPGIMG_3514.JPGIMG_3515.JPGIMG_3516.JPGIMG_3517.JPGIMG_3518.JPGIMG_3520.JPGIMG_3521.JPGIMG_3522.JPGIMG_3523.JPGIMG_3524.JPGIMG_3525.JPGIMG_3526.JPGIMG_3527.JPGIMG_3528.JPGIMG_3529.JPGIMG_3530.JPGIMG_3531.JPGIMG_3532.JPGIMG_3533.JPGIMG_3534.JPGIMG_3535.JPGIMG_3536.JPGIMG_3538.JPGIMG_3539.JPGIMG_3540.JPGIMG_3541.JPGIMG_3542.JPGIMG_3543.JPGIMG_3544.JPGIMG_3545.JPGIMG_3546.JPGIMG_3547.JPGIMG_3549.JPGIMG_3550.JPGIMG_3551.JPG

Riparazione Notebook Frosinone

Le riparazioni dei notebook sono le assistenze più frequenti e delicate che ci vengono richieste, unitamente alle richieste di assistenza su tablet e smartphone e dispositivi touch screen. Nella maggior parte dei casi, interveniamo su alimentazione e jack, effettuando operazioni e le saldature sulle motherboard, ma la casistica delle riparazioni è molto varia e variegata, con la diffusione sempre più frequente di dispositivi mobili; effettuiamo continuamente sostituzioni di schermi, flat di connessione, memorie ram, hard disk, schede di rete, tastiere ecc… Usiamo solo ed esclusivamente parti di ricambio originali e non ricondizionate o compatibili. Siamo in grado di riparare anche tablet e smartphone, apple, samsung,sony, lenovo,mediacom ecc.., e di effettuare le delicate sostituzioni di schermi rotti o touch screen danneggiati.

Nella galleria fotografica che segue, abbiamo voluto documentare per intero, tutto il processo di riparazione di un notebook con l’alimentazione difettosa, seguendone le fasi e documentandole per gli utenti del sito.

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Disinfestazione

Disinfestazione

disinfestazione

disinfestazione

Come salvare le Nostre palme dal Punteruolo Rosso?

L’utilizzo di prodotti chimici volti alla disinfestazione delle palme attaccate dai punteruoli rossi risolve limitatamente il problema per due ordini di motivi:

  • Uccide la stirpe di coleotteri presente sull’albero ma non agisce in maniera efficace sulla riduzione della popolazione di punteruoli rossi totali.
  • Non è curativa rispetto alle condizioni in cui la palma è stata ridotta dall’infestazione.

La CleanEco propone una soluzione ecologica ma risolutiva al problema del punteruolo rosso: il trattamento di lotta mediante l’uso di vermi nematodi entomopatogeni (parassiti degli insetti). Questo sistema ci permette una disinfestazione completa della palma, raggiungendo tutti gli esemplari della colonia di punteruolo rosso in tutti i suoi stadi: uovo, larva, pupa, adulto, inoltre assicura il successo della disinfestazione al 100%.

Quando effettuare il trattamento?

Il perdio migliore per l’applicazione di trattamenti su esemplari di palma infestati da punteruolo rosso va da marzo a novembre.

In questo arco temporale, per assicurare la totale disinfestazione dal coleottero, è necessario che l’applicazione del trattamento sia ripetuta ciclicamente per tre volte.

I trattamenti di disinfestazione da punteruolo rosso sono curativi rispetto alla condizione della palma infetta?

Come già anticipato, qualsiasi trattamento , non è in grado di ripristinare il benessere di palme già collassate ma, l’eliminazione delle colonie di punteruolo rosso su esemplari di palme infette ai primi stadi, non ne compromettono il successivo sviluppo.

In questo senso, vista anche la difficoltà di diagnosi precoce di infestazione da punteruolo rosso, La CleanEco consiglia di effettuare trattamenti preventivi di protezione delle piante durante tutto l’anno mediante irrorazione o endoterapia di prodotti a base di azadiractina.

L’azadiractina è un estratto naturale di olio di neem, atossico per la specie umana e i vertebrati in genere ma altamente letale per gli insetti.

Inoltre, l’azadiractina, ha un duplice effetto:

  • Produce un effetto scudo sugli esemplari di palme non infette in quanto le rende inappetibili al punteruolo rosso riducendo i rischi di infestazione;
  • Rende più forti e permette un rinfoltimento della chioma anche di esemplari precedentemente infestati da punteruolo rosso.

Il sistema di disinfestazione integrata da noi proposto e adottato risulta essere il più ecologico, ecocompatibile ed efficace sul mercato.

Trattameto effettuato il 13-ott-2010 l'intervento è stato effettuato in ritardo
Trattameto effettuato il 13-ott-2010 l’intervento è stato effettuato in ritardo
Palma trattata il 13-ott-2010 l'infestazione era ancora in uno stadio iniziale
Palma trattata il 13-ott-2010 l’infestazione era ancora in uno stadio iniziale
Stato della Palma al 05-nov-2010 il cuore era troppo danneggiato
Stato della Palma al 05-nov-2010 il cuore era troppo danneggiato

 

Stato della palma al 05-nov-2010 siamo riusciti ad intervenire prima che il cuore fosse totalmente danneggiato
Stato della palma al 05-nov-2010 siamo riusciti ad intervenire prima che il cuore fosse totalmente danneggiato
Vicinanza degli esemplari infestati e trattati simultaneamente
Vicinanza degli esemplari infestati e trattati simultaneamente

Disinfestazione da ratti

Come effettuare la derattizzazione in ambito alimentare

Decreto del Presidente della Repubblica n° 327 del 26/03/1980

Regolamento di esecuzione della L. 30 aprile 1962, n.283 , e successive modificazioni, in

materia di disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e

delle bevande.

 

Art. 35 – Mezzi di lotta contro gli insetti e gli animali nocivi.

Nei locali di cui all’art. 2, lettera a), del presente regolamento debbono essere attuati

efficaci mezzi di lotta e di precauzione contro gli insetti, i roditori ed altri animali nocivi.

Tali mezzi non debbono costituire pericolo di danno anche indiretto per l’uomo, a causa di

contaminazione delle sostanze alimentari.

Disinfestazione dalle vespe

Le Vespe

Vespe disinfestazione e lotta:

 

Nelle zone a clima temperato le vespe sociali si sviluppano seguendo un ciclo annuale e solo le regine (femmine fertili fecondate in autunno o alla fine dell’inverno) riescono a sopravvivere. Queste regine trascorrono l’inverno in luoghi protetti, sotto la corteccia, sotto pietre o ciottoli, in tane abbandonate di roditori, sfruttando ripari offerti dagli edifici.

Ciclo biologico delle vespe sociali.

In primavera le regine emergono dai loro ricoveri ed iniziano la formazione della nuova colonia. La prima deposizione è di circa 10 – 20 uova. Inizialmente la regina deve provvedere anche alla ricerca del cibo e alla costruzione di poche celle nelle quali si sviluppano le prime larve.

Dopo lo sviluppo del primo gruppo di operaie la regina cessa ogni attività al di fuori della deposizione delle uova. Da questo momento rimane nel nido mentre le operaie provvedono alla ricerca del cibo, all’alimentazione delle larve, al reperimento del legno per la costruzione di nuove celle e per le riparazioni del nido.

Alla fine dell’estate il nido ha più parti, centinaia di celle e di operaie. Nella colonia iniziano a formarsi maschi e femmine fertili che abbandonano il nido e si accoppiano. I maschi muoiono mentre le femmine fecondate (future regine) cercano un luogo protetto ove svernare. La regina e gli operai delle colonie d’origine non sopravvivono durante l’inverno.

Disinfestazione da Acari

Acari delle derrate e della polvere

Disinfestazione dagli acari delle derrate e della polvere:

Gli acari della polvere appartengono alla famiglia Pyroglyphidae ed al genere Dermatophagoides. Le due specie più importanti sono il Dermatophagoides farinae Hughes o acaro americano della polvere e l’acaro europeo della polvere o Dermatophagoides pteronyssinus.Queste due specie rappresentano gli artropodi più importanti nella produzione di allergeni contenuti nella polvere delle abitazioni.

Un parametro ambientale molto importante per lo sviluppo delle popolazioni degli acari nelle abitazioni è il valore dell’umidità relativa, le popolazioni di acari infatti si sviluppano con difficoltà se l’umidità relativa è inferiore al 60%.

Solitamente i due momenti di maggiore comparsa degli acari sono la primavera e l’inizio dell’inverno. In primavera le piogge frequenti portano ad un aumento dell’umidità e nelle case il riscaldamento è ancora acceso, si può pertanto creare un ambiente caldo umido che favorisce lo sviluppo degli acari. Una situazione analoga si può verificare all’inizio dell’inverno quando l’accensione dei riscaldamenti porta ad un aumento della temperatura in un momento in cui l’umidità ambientale è ancora elevata.

Regole generali per prevenire e contrastare lo sviluppo degli acari:

Proprio la regolazione della temperatura e dell’umidità può ritardare lo sviluppo delle popolazioni di acari e può contribuire anche molto al controllo della popolazione degli infestanti.

Lotta agli acari: come prevenire e combattere lo sviluppo degli acari.

Attenta pulizia dei locali di lavorazione e stoccaggio degli alimenti per ridurre ogni possibile fonte di alimento.

L’utilizzo dell’aspiratura come strumento standard di pulizia, in particolare utilizzando attrezzature equipaggiate con filtri ad elevata efficacia (HEPA). L’utilizzo improprio degli aspirapolvere e/o la non corretta gestione di quanto aspirato può peggiorare il livello dell’infestazione.

Possono essere eseguiti trattamenti disinfestanti sulle superfici dei locali che hanno ospitato alimenti. Gli insetticidi a base di piretroidi sono efficaci ma la loro azione è di breve durata, possono pertanto aiutare nel ridurre la popolazione di acari ma non possono prevenirne lo sviluppo specialmente se persistono le condizioni predisponenti. L’efficacia del trattamento disinfestante è proporzionale al grado di pulizia raggiunto prima di effettuare il trattamento.

Disinfestazione dalle formiche

Le Formiche

La disinfestazione contro le formiche richiede un trattamento sistematico.

Il riconoscimento della specie, come sempre, è importante per ricavare informazioni circa il comportamento e la probabile localizzazione dei nidi, le preferenze alimentari (per scelte tra esche a base zuccherina o a base proteica).

Accurate ispezione dello stabile ed interviste a chi, abitando o lavorando nell’area infestata, ha potuto osservare ed individuare le vie da cui le formiche entrano e si spostano all’interno dello stabile, consentono di reperire informazioni utili per individuare i nidi. A ciò contribuisce anche l’individuazione della presenza di formiche alate. Il monitoraggio con esche (gocce di miele od insetti disseccati) può essere utile per seguire il percorso dalle operaie verso il nido.

Suggerimenti operativi:

Gli insetticidi ad azione residuale permettono di ottenere il miglior risultato quando sono applicati direttamente sul nido. In presenza di anfratti, interstizi, cavità chiuse è utile insufflare polvere secca in lieve strato, o nebulizzare finemente con un prodotto ad azione residuale. L’applicazione di quantità esagerate di formulati insetticidi deve essere evitata perché comporta un effetto repellente e buona parte delle formiche tenderà ad evitare l’area trattata.

Se il nido è scavato nel legno bisognerà cercare di rendere il supporto il meno aggredibile possibile, ad esempio impregnare con insetticidi tutte la superficie e le fessure del legno.

Infine se il nido è ubicato nella fondazioni di un edificio o comunque in luoghi non accessibili possono essere impiegate con successo esche basate su insetticidi regolatori di crescita.

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Derattizzazione Roma

Derattizzazione Roma

Come effettuare la Derattizzazione in ambito alimentare

derattizzazione roma

derattizzazione

 

Decreto del Presidente della Repubblica n° 327 del 26/03/1980

Regolamento di esecuzione della L. 30 aprile 1962, n.283 , e successive modificazioni, in

materia di disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e

delle bevande.

Art. 35 – Mezzi di lotta contro gli insetti e gli animali nocivi.

Nei locali di cui all’art. 2, lettera a), del presente regolamento debbono essere attuati

efficaci mezzi di lotta e di precauzione contro gli insetti, i roditori ed altri animali nocivi.

Tali mezzi non debbono costituire pericolo di danno anche indiretto per l’uomo, a causa di

contaminazione delle sostanze alimentari.

Derattizzazione Roma

Ministero della Salute

DECRETO 11 marzo 2010

Attuazione della direttiva 2009/84/CE, recante modifica della direttiva 98/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 febbraio 1998, relativa all’immissione sul mercato dei biocidi, al fine di procedere all’inclusione della sostanza attiva fluoruro di solforile nell’allegato I della direttiva. (10A06552) (G.U. Serie Generale n. 122 del 27 maggio 2010)

Art. 2

1. I presidi medico-chirurgici autorizzati anteriormente alla data

di entrata in vigore del presente decreto, contenenti fluoruro di

solforile come unica sostanza attiva e che rientrano nella categoria

degli insetticidi, acaricidi e prodotti destinati al controllo degli

altri artropodi, formano oggetto di nuova valutazione ai fini del

rilascio dell’autorizzazione come prodotti biocidi.

2. Entro il 30 giugno 2011, i titolari di autorizzazioni di presidi

medico-chirurgici di cui al comma 1 presentano al Ministero della

salute, per ogni presidio medico-chirurgico, per il quale si intenda

ottenere il mutuo riconoscimento o l’autorizzazione come prodotto

biocida, una specifica richiesta, corredata da tutti gli elementi

previsti dall’art. 6 e dall’art. 9, del decreto legislativo 25

febbraio 2000, n. 174.

3. Entro il 30 giugno 2013, verificato il ricorrere delle

condizioni di cui all’art. 7 del decreto legislativo 25 febbraio

2000, n. 174, il Ministero della salute procede al rilascio di una

nuova autorizzazione come biocida, che sostituisce l’autorizzazione

come presidio medico-chirurgico a suo tempo rilasciata, o, in caso di

esito negativo della valutazione, procede ai diniego

dell’autorizzazione e alla contestuale revoca dell’autorizzazione

come presidio medico-chirurgico.

4. Con i decreti di cui al comma 3, di autorizzazione o diniego, il

Ministero fornisce le indicazioni riguardanti il ritiro dal mercato

dei presidi medico chirurgici a suo tempo autorizzati.

5. Le autorizzazioni dei presidi medico-chirurgici di cui al comma

1, per i quali ai 30 giugno 2011 non e stata presentata alcuna

richiesta di autorizzazione come prodotto biocida, si considerano

revocate per effetto dei presente decreto con decorrenza 31 dicembre

2011 e i relativi prodotti non possono piu’ essere immessi sul

mercato, venduti o ceduti al consumatore finale dopo il 30 giugno

2012.

6. Le disposizioni di cui ai commi precedenti non si applicano ai

presidi medico-chirurgici contenenti piu’ di un principio attivo. Per

essi i termini per la presentazione delle richieste e per la

conseguente valutazione saranno fissati conformemente a quanto

stabilito nelle decisioni di iscrizione relative agli altri principi

attivi presenti nella loro composizione.

Derattizzazione Roma

Derattizzazione Ecologica

La CleanEco, per la derattizzazione ecologica, si avvale del SISTEMA EKO per risolvere ecologicamente il problema della derattizzazione.

Tale procedura viene svolta in maniera assolutamente naturale, garantendo all’utente finale igiene e sicurezza in quanto non usa veleni, colle o sostanze nocive. Il Sistema Ekomille è sicuro e sperimentato, garantisce il monitoraggio degli ambienti e la cattura massiva di topi e ratti, quindi la completa derattizzazione. Frutto di molti anni di studi, ricerche e sperimentazioni che hanno coinvolto lo zoo e l’Università La Sapienza di Roma.

Vantaggi Sistema Eko

Il Sistema Eko unico nel suo genere garantisce:

  • Sicurezza e igiene, non si disperdono carcasse infette nell’ambiente.
  • Eco-compatibilità, non vengono impiegati veleni o sostanze tossiche.
  • Efficacia e misurabilità, con risultati tangibili e documentabili.
  • Cattura multipla e continua, efficace su ogni specie di infestanti murini.
  • Economia di intervento, a regime necessari solo poche ispezioni periodiche.
  • Metodo meno cruento per gli animali, si evita la lunga atroce agonia da avvelenamento o da morte per inedia causata dalle trappole collanti.
  • Possibilità di catture a vivo.
  • Non colpisce altri animali domestici o selvatici che spesso invece rimangono vittime di esche o carcasse di murini avvelenati.
  • Eko compatibilità con l’arredo urbano.

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Derattizzazione

Derattizzazione

Come effettuare la Derattizzazione in ambito alimentare

 

Derattizzazione

Derattizzazione

Decreto del Presidente della Repubblica n° 327 del 26/03/1980

Regolamento di esecuzione della L. 30 aprile 1962, n.283 , e successive modificazioni, in

materia di disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e

delle bevande.

 

Art. 35 – Mezzi di lotta contro gli insetti e gli animali nocivi.

Nei locali di cui all’art. 2, lettera a), del presente regolamento debbono essere attuati

efficaci mezzi di lotta e di precauzione contro gli insetti, i roditori ed altri animali nocivi.

Tali mezzi non debbono costituire pericolo di danno anche indiretto per l’uomo, a causa di

contaminazione delle sostanze alimentari.

Derattizzazione

Ministero della Salute

DECRETO 11 marzo 2010

Attuazione della direttiva 2009/84/CE, recante modifica della direttiva 98/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 febbraio 1998, relativa all’immissione sul mercato dei biocidi, al fine di procedere all’inclusione della sostanza attiva fluoruro di solforile nell’allegato I della direttiva. (10A06552) (G.U. Serie Generale n. 122 del 27 maggio 2010)

Art. 2

1. I presidi medico-chirurgici autorizzati anteriormente alla data

di entrata in vigore del presente decreto, contenenti fluoruro di

solforile come unica sostanza attiva e che rientrano nella categoria

degli insetticidi, acaricidi e prodotti destinati al controllo degli

altri artropodi, formano oggetto di nuova valutazione ai fini del

rilascio dell’autorizzazione come prodotti biocidi.

2. Entro il 30 giugno 2011, i titolari di autorizzazioni di presidi

medico-chirurgici di cui al comma 1 presentano al Ministero della

salute, per ogni presidio medico-chirurgico, per il quale si intenda

ottenere il mutuo riconoscimento o l’autorizzazione come prodotto

biocida, una specifica richiesta, corredata da tutti gli elementi

previsti dall’art. 6 e dall’art. 9, del decreto legislativo 25

febbraio 2000, n. 174.

3. Entro il 30 giugno 2013, verificato il ricorrere delle

condizioni di cui all’art. 7 del decreto legislativo 25 febbraio

2000, n. 174, il Ministero della salute procede al rilascio di una

nuova autorizzazione come biocida, che sostituisce l’autorizzazione

come presidio medico-chirurgico a suo tempo rilasciata, o, in caso di

esito negativo della valutazione, procede ai diniego

dell’autorizzazione e alla contestuale revoca dell’autorizzazione

come presidio medico-chirurgico.

4. Con i decreti di cui al comma 3, di autorizzazione o diniego, il

Ministero fornisce le indicazioni riguardanti il ritiro dal mercato

dei presidi medico chirurgici a suo tempo autorizzati.

5. Le autorizzazioni dei presidi medico-chirurgici di cui al comma

1, per i quali ai 30 giugno 2011 non e stata presentata alcuna

richiesta di autorizzazione come prodotto biocida, si considerano

revocate per effetto dei presente decreto con decorrenza 31 dicembre

2011 e i relativi prodotti non possono piu’ essere immessi sul

mercato, venduti o ceduti al consumatore finale dopo il 30 giugno

2012.

6. Le disposizioni di cui ai commi precedenti non si applicano ai

presidi medico-chirurgici contenenti piu’ di un principio attivo. Per

essi i termini per la presentazione delle richieste e per la

conseguente valutazione saranno fissati conformemente a quanto

stabilito nelle decisioni di iscrizione relative agli altri principi

attivi presenti nella loro composizione.

Derattizzazione

Derattizzazione Ecologica

La CleanEco, per la derattizzazione ecologica, si avvale del SISTEMA EKO per risolvere ecologicamente il problema della derattizzazione.

Tale procedura viene svolta in maniera assolutamente naturale, garantendo all’utente finale igiene e sicurezza in quanto non usa veleni, colle o sostanze nocive. Il Sistema Ekomille è sicuro e sperimentato, garantisce il monitoraggio degli ambienti e la cattura massiva di topi e ratti, quindi la completa derattizzazione. Frutto di molti anni di studi, ricerche e sperimentazioni che hanno coinvolto lo zoo e l’Università La Sapienza di Roma.

Vantaggi Sistema Eko

Il Sistema Eko unico nel suo genere garantisce:

  • Sicurezza e igiene, non si disperdono carcasse infette nell’ambiente.
  • Eco-compatibilità, non vengono impiegati veleni o sostanze tossiche.
  • Efficacia e misurabilità, con risultati tangibili e documentabili.
  • Cattura multipla e continua, efficace su ogni specie di infestanti murini.
  • Economia di intervento, a regime necessari solo poche ispezioni periodiche.
  • Metodo meno cruento per gli animali, si evita la lunga atroce agonia da avvelenamento o da morte per inedia causata dalle trappole collanti.
  • Possibilità di catture a vivo.
  • Non colpisce altri animali domestici o selvatici che spesso invece rimangono vittime di esche o carcasse di murini avvelenati.
  • Eko compatibilità con l’arredo urbano.

Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Allontanamento volatili repellente per volatili molesti

Allontanamento volatili  repellente per volatili molesti

Viene dal Giappone la rivoluzionaria e innovativa risposta al controllo dei volatili con effetto a lunga durata e per lo più completamente naturale.

Allontanamento volatili  repellente per volatili molesti

Il disagio e le problematiche dei piccioni nelle città rimane, a tutt’oggi, un problema non risolto dal punto di vista igienico-sanitario a causa delle loro abitudini di nidificazione e dei gravi disagi provocati dall’inquinamento di guano prodotto. Gli obiettivi maggiormente colpiti, con ripercussioni anche dal punto di vista economico, sono: edifici pubblici, privati e commerciali, monumenti storici, siti produttivi, impianti di stoccaggio, cartelloni e  la lista potrebbe andare avanti all’infinito. 

 

allontanamento volatili

puliziaicazione disinfestazione

In particolare annoveriamo:

– inquinamento di manufatti e superfici edili causato dal guano con conseguente inestetismo visivo 
- diffusione di malattie
- rumore/disturbo 
- ossidazione di metalli e necessità di interventi di manutenzione

Allontanamento volatili  repellente per volatili molesti

La nuova soluzione

B-ST è la soluzione naturale per il controllo dei volatili sviluppata dalla giapponese Anjin Co., Ltd. (Nagahama). Attualmente è il prodotto più risolutivo e maggiormente conosciuto sul mercato nipponico, e sta iniziando ad essere utilizzato anche in Europa. 
l’Innovazione al vecchio problema della nidificazione dei piccioni, permette a B-ST di ottenere risultati ottimali, senza l’utilizzo di pericolose sostanze chimiche e mantenendo un profilo pienamente eco-sostenibile.

Caratteristiche principali del prodotto:

  • 
completamente naturale ed a base di erbe, non tossico, zero VOC (Composti Organici Volatili);
  • assolutamente sicuro per gli uccelli e gli esseri umani;
  • vantaggio unico perché sfrutta gli studi psicologici, comportamentali e di nidificazione degli uccelli;
  • consigliato per installazioni professionali;
  • ideale per edifici pubblici e commerciali, monumenti storici, magazzini, stabilimenti di produzione, cartelloni pubblicitari, aziende alimentari, ecc;
  • efficace contro piccioni e altri uccelli di piccola e media taglia;
  • flessibilità di installazione, può essere installato in zone difficili da raggiungere;
  • lunga durata nel tempo.

B-ST è un prodotto brevettato. E’ un disabituante per colombi ma anche per storni, corvi, rondini, passeri, gabbiani, etc.

Allontanamento volatili  repellente per volatili molesti 

Allontanamento volatili  repellente per volatili molesti

E’ completamente naturale frutto di un mix di oli essenziali estratti da essenze vegetali. 
I “principi attivi” essenziali sono 2: la Capsaicina, composto chimico responsabile della piccantezza dei peperoncini che emana l’odore caratteristico del prodotto e la Menta.

Le caratteristiche di repellenza viene percepita dai volatili attraverso 3 sensi:
- Olfatto
- Tatto
- Vista

Analisi dei punti di debolezza dei sistemi alternativi:

SPILLI (dissuasori meccanici)

Ad alto rischio di inefficacia poiché spesso gli uccelli si abituano a questa nuova superficie. Problemi di animal welfare a causa delle punte acuminate che possono  anche danneggiare fisicamente gli uccelli.

RETI

Compromettono l’estetica di un edificio. Non dissuasivi perché i piccioni considerano la rete come una parte della struttura cercando comunque di trovare un modo per costruire il nido. Hanno alti costi di applicazione.

CAVI ELETTRICI (dissuasori elettrificati)

Diventano poco efficienti se non coprono l’intera area su cui gli uccelli possono atterrare. Hanno costi di applicazione mediamente alti.

Allontanamento volatili  repellente per volatili molesti

PRODOTTI CHIMICI E REPELLENTI

I prodotti chimici, ormai in disuso, possono svolgere un’efficace funzione  repellente per gli uccelli, ma li danneggiano fisicamente e possono ucciderli. Tali sostanze sono inoltre dannose per gli esseri umani. I repellenti tradizionali naturali hanno una bassa durata.

Allontanamento volatili  repellente per volatili molesti

Processo di installazione del B-ST

  • Valutazione del sito da parte del team di installazione
  • Rimozione manuale o meccanica di escrementi di piccione
  • Installazione dei vassoi B-ST con silicone
  • Vassoi B-ST installati
  • Inserimento del prodotto B-ST nei vassoi
  • Installazione completata del B-ST
Pubblicato in Promozione web | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento